L'Unione europea e la Commissione sono attivi in ​​tre aree urbane rilevante per le regole di accesso, in Qualità dell'aria, Trasporto e Cambiamento climatico.

Qualità dell'aria

L'UE ha due ruoli principali per quanto riguarda la qualità dell'aria. In primo luogo per impostare standard di qualità dell'aria, Sulla base del parere dell'Organizzazione mondiale della sanità (CHI). Il secondo è quello di concordare la riduzione delle emissioni a livello UE che sarebbe difficile da fare a livello nazionale - come quelli illustrati qui di seguito.

Le misure messe in atto dall'Unione Europea (EU) includere:

- Specifico standard di qualità dell'aria basati sulla salute che devono essere soddisfatte, che a loro volta portano ad agire a tutti i livelli
- Combustibili più puliti per i veicoli e la navigazione interna, che consente di sviluppare e utilizzare motori più puliti
- Gli standard che i nuovi veicoli devono soddisfare, che diventano più rigidi ogni anno 4-6, il "norme Euro"
- Regolamentazione per grandi impianti industriali, in particolare centrali elettriche
- Limiti per la quantità totale di emissioni che ogni paese è autorizzato a emettere, nota come Direttiva sui limiti nazionali di emissione (NECD)i.


L'UE e la LEZ
La Commissione europea considera le LEZ un utile strumento per migliorare la qualità dell'aria. In determinate circostanze, la Commissione europea è disposta a concedere ai paesi un'estensione della data entro la quale devono raggiungere gli obiettivi di qualità dell'aria, ma solo se intraprendono tutte le azioni che potrebbero ragionevolmente - compresa l'attuazione di LEZ.
Le città ei ministeri all'interno di questa rete anche sentono che è il ruolo dell'UE di aprire immatricolazioni ad altri Stati membri a subordinare l'esecuzione di veicoli esteri più facile e più formale attraverso processi comunitari.

La DG Ambiente della Commissione europea, ha avuto anche un redigere una guida volontaria LEZ, E rapporto completo che accompagna la guida. Si tratta di un documento pubblico, ma non ha ancora alcuna ufficialità, diverso da un rapporto di consulenti. Se l'UE è quello di prendere questo documento in avanti come un documento ufficiale dell'UE, dovrebbe prima passare attraverso una consultazione informale. La rete Clars sarebbe quello dei metodi di consultazione. Se sei un ente pubblico europeo, registrati per favore http://www.urbanaccessregulations.eu/public-authorities con noi per garantire che si è coinvolti in questa consultazione informale se succede.

Trasporto

I problemi e le sfide legate a questa azione richiederà a livello europeo o anche internazionale; nessun governo nazionale possa affrontare con successo da solo.

L'obiettivo della Commissione è quello di promuovere una mobilità che sia efficiente, sicuro, sicuro e rispettoso dell'ambiente e di creare le condizioni per una crescita di generazione settore competitivo e l'occupazione.

L' Direzione generale della Mobilità e dei trasporti della Commissione europea lavori su questioni come carburanti puliti e mobilità sostenibile, Compreso il finanziamento questo sito. In 2015-7 MOVE DG sta lavorando su 6 documenti guida non vincolanti per Urban Regolamento accesso dei veicoli, che saranno disponibili da questa pagina quando vengono pubblicati.

I principali obiettivi di trasporto dell'UE dal più recente Libro bianco sui trasporti è quello di:

- dimezzare l'uso di auto "convenzionalmente alimentate" nel trasporto urbano da parte di 2030;
- fase di auto "convenzionalmente rifornite" fuori città da 2050;
- raggiungere CO2logistica urbana senza glutine nei principali centri urbani di 2030.

I regolamenti di accesso urbano svolgono un ruolo chiave nel fornire questo.

La DG MOVE ha anche pubblicato Linee guida non vincolanti per i regolamenti di accesso ai veicoli urbani.

Cambiamento climatico

Il trasporto produce anidride carbonica, quindi riducendo le emissioni di trasporto attraverso i regolamenti di accesso, ad esempio la ricarica delle strade urbane è rilevante per i cambiamenti climatici. Vedere il Commissione Europea sui cambiamenti climatici pagina per maggiori dettagli sulle loro politiche sui cambiamenti climatici.

Londra
Parigi
Anversa
Amsterdam
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Portale sviluppato con il supporto del