Impatti del pedaggio urbano sono stati guardato per una maggiore percentuale di programmi che per altri tipi di schema. Questo è forse perché pedaggio strada è spesso una misura più controversa. I risultati per un certo numero di città sono riportati di seguito.

Impatto della Milano Area C dall'inizio alla 2015
Impatto tassa di congestione di Londra
Impatto Gothenburg tassa di congestione del pedaggio città strada

Di seguito sono riportati gli impatti delle seguenti città.

Londra
Milano
Stoccolma
Gothenburg

Londra

Il sistema di pedaggio stradale a Londra è stato molto efficace. Prima dell'introduzione della Central London Congestion Charge ci è stata significativa la congestione del traffico nel centro di Londra. Oltre la metà del tempo speso dai veicoli nel centro di Londra durante il giorno, i veicoli sono stati entrambi arrestati nel traffico o in viaggio meno di 10km / h. Questo è circa la stessa velocità come nei giorni di cavallo e carretto!

Coloro che doveva guidare nella zona per consegnare le merci avevano difficoltà ad accedere alla zona, e tenuti veicoli e conducenti più lunghi o più di quanto non facciano ora. Questa congestione era molto costoso per chi ha bisogno di guidare nel centro di Londra.

Ad esempio, gli impatti del Piano congestione Central London includono:

  • Congestione ridotto del 30%, e il volume di traffico ridotto del 15%.
  • La percentuale di tempo che i conducenti trascorrono stazionari o che si muovono lentamente in coda si riduce di un terzo. Ciò significa che i tempi di viaggio non sono solo più brevi, ma anche più affidabili e più prevedibili, in particolare per gli autobus.
  • Traffico entrare nella zona è stata ridotta del 18%, traffico circolante zona è stata ridotta del 15%.
  • Utilizzo Bus è stato aumentato del 38%, con i mezzi più pubblico 23% previsto, non essendoci più spazio sulle strade.
  • I sondaggi condotti dai londinesi "on-street" indicano che sono stati riconosciuti effetti benefici sulla qualità ambientale
  • La riduzione del traffico e il suo funzionamento più fluido ridotto le emissioni del traffico di ossidi di azoto (NOx) e particolato (PM10) Da 12% nella zona. L'impatto sulla tangenziale erano meno più / meno 2%
  • CO2 le emissioni sono state ridotte del 19%, carburante 20%
  • Il traffico sulla tangenziale che circonda la zona di ricarica (dove il traffico non è carica) ha mostrato una lieve diminuzione della congestione, che riflette una migliore gestione operativa, nonostante leggermente superiore flussi di traffico causato dal sistema di tariffazione.
  • Nessun impatto negativo significativo è stato identificato per le imprese e l'economia.

L'impatto può essere visto graficamente di seguito.

Impatto tassa di congestione di Londra

Milano

Milano ha avuto tre varianti della sua zona a traffico limitato. Uno è il LEZ regionale (Milano Provincia), E gli altri due sono la LEZ e Congestion Charge combinato, prima chiamato ecopass e poi Area C.
Con il ecopass veicoli pagato in base alle loro emissioni, insieme con la LEZ regionale che non permettono ai veicoli più inquinanti per accedere durante l'inverno. Il Area C oneri un importo forfettario per i veicoli, ma non consente veicoli diesel di andare in città con uno standard Euro inferiore a Euro 3, o benzina Euro 0.

Gli impatti dell'Area C sono stati

  • Riduzione del traffico in entrata di poco superiore 30%
  • Durante le ore di funzionamento Area C, l'aumento della velocità commerciale del trasporto pubblico nella zona è 5.7% per gli autobus e 4.7% per i tram.
  • Nessuna evidenza il deterioramento della velocità di trasporto pubblico fuori dell'area
  • Impatto sulle emissioni di qualità dell'aria:
    • PM10 scarico -19%;
    • PM10 totale -18%;
    • NH3, Ammoniaca -31%;
    • NOx Ossidi di azoto -10%;
    • CO2 L'anidride carbonica -22%
  • Dentro Area C rispetto alla zona esterna i seguenti risultati:
    • Le concentrazioni di Black Carbon (BC) da -28% al -43%;
    • Il contenuto di BC in PM10 (Rapporto BC / PM10) Da -16% al -46%;
    • Il contenuto di BC in PM2.5 (Rapporto BC / PM2.5) Da -22% al -46%.
  • Dentro Area C rispetto alla zona esterna i seguenti risultati:
    • Le concentrazioni di Black Carbon (BC) da -28% al -43%;
    • Il contenuto di BC in PM10 (Rapporto BC / PM10) Da -16% al -46%;
    • Il contenuto di BC in PM2.5 (Rapporto BC / PM2.5) Da -22% al -46%.

I dati di traffico Area C da 2015 può essere visto in questo grafico pubblicato dalla Autorità Comune di Milano. I mesi dell'anno sono riportati sulla leggenda fondo, il traffico sul lato sinistro. Fare clic sul grafico per una versione più grande.

Impatto della Milano Area C dall'inizio alla 2015

L'Area C, progettata per ridurre il traffico, ha raggiunto il suo obiettivo, portando a una riduzione di ingressi di 41000 al giorno nell'area Area C e ha anche consentito all'amministrazione comunale di reinvestire in mobilità sostenibile. Oltre € 13 milioni, al netto dei costi di gestione del servizio (costi di gestione € 7,100,000), sono stati destinati all'espansione di metropolitane, tram e autobus e alla realizzazione della seconda fase del bike sharing a Milano (BikeMi).

€ 10 milioni è stato utilizzato per migliorare i trasporti pubblici. Le linee di superficie 15 possono essere sovraccaricate in tutta la città, compresi i tram e gli autobus. I viaggi sono stati aumentati a più di 250 viaggi al giorno e la frequenza di tutte le metropolitane (a 32 al giorno), estesa durante l'ora di punta (estesa a 10 am invece di 9am). Inoltre, per BikeMi sono stati utilizzati ulteriori 3 milioni di € e ci sono state biciclette 3300 in circolazione in 2012.

Inoltre, tra 2012 e 2015: quasi € 4 milioni sono stati utilizzati per il parcheggio di interscambio in Comasina, € 3 milioni per zone 30 kph e fino a € 20 milioni per costruire e riqualificare piste ciclabili e piste ciclabili.

Dalla sua partenza a 2012, l'Area C ha raccolto oltre € 20,300,000. Dei pagamenti, 48% è stato pagato con permessi cartacei e macchine di pagamento e di visualizzazione, 30.4% di Telepass, 12.5% di Pin attivato su www.areac.it, A 8.5% da attivazioni del RID (possibile fino a settembre 2012) e 0.6% da ATM.

Il precedente ecopass miglioramento delle concentrazioni di qualità dell'aria per:
- PM10 media annua 4%, superamento dei 13%
• Il ecopass riduzione delle emissioni da traffico (così come il flusso del traffico)
- PM10 19%, NOx 11%, CO2 9%
• Durante Area C Funzionamento 7: 30-19: emissioni del traffico 30 ridotto di
- PM10 18%, NOx 10%, CO2 22%
Poiché i regimi di Milano sono anche una congestion charge, riducono anche il numero di veicoli che viaggiano in città, a differenza di molti altri LEZ, che non cambiano il numero di veicoli che entrano nella zona. Ciò significa che essi riducono anche le emissioni di CO2, Che gli altri LEZ in genere non lo fanno.
Prima ecopass, Il 35th giorno dell'anno è stato anche il 35th giorno di PM10 superamento di Milano. Dopo il ecopass questo è stato spinto che risalgono alla fine del mese di febbraio - vedere il grafico qui sotto.
Grafico con i miglioramenti del Milan Ecopass sul superamento PM10
L'impatto sul numero di giorni di superamento del PM10 Valore limite di 50μg / m3 nella zona Ecopass si può vedere nel grafico qui sotto (blu con Ecopass, rosso / viola senza Ecopass).
Impatto di Milano Ecopass su PM10 UE valori limite
L'impatto sul PM10 concentrazioni medie annue nell'aria della zona Ecopoass può essere visto nel grafico qui sotto (blu con Ecopass, rosso / viola senza Ecopass).
Impatto di Milano Ecopass su PM10 media annua
L'impatto sulle emissioni annue di ossidi di azoto (NOx) si può vedere nel grafico qui sotto (blu con Ecopass, grigio, senza Ecopass).
Impatto di Milano Ecopass sulle emissioni di NOx
Stockholm Congestion Charge
Stoccolma prima ha introdotto una tassa di congestione di prova, che è stata determinata per avere successo. Dopo il processo, la città ha fatto un referendum per stabilire se la tassa sulla congestione dovesse diventare permanente. Il referendum ha scelto per una tassa di congestione.
L'impatto della tassa permanente sulla congestione in Stoccolma è risultato essere:
Nel 2008 la riduzione del traf fi co attraverso il cordone delle imposte è stato 18%, rispetto al 2005, prima dell'introduzione della congestion charge, o il suo processo.
L'accusa ha portato ad un rapido aumento del numero di veicoli a combustibile alternativo esentati nelle aree di Stoccolma. La proporzione dei viaggi dei veicoli a carburante alternativo è aumentato dal 3% durante il processo di 13% in 2008.

Si stima che le emissioni di CO2 dei veicoli a motore nel centro della città è sceso tra il 14% e il 18% per effetto della congestion charge / fiscale.

Proprio sito web di Stoccolma con valutazioni d'impatto può essere trovato qui, In inglese, o ulteriori valutazioni qui in Svedese.

Gothenburg

Gothenburg (mezzo milione di abitanti in Svezia) ha introdotto una tassa di congestione in 2013, e ha ridotto il traffico di circa il 12% durante la settimana di giorno, quando la carica è a posto.

Impatto Gothenburg tassa di congestione del pedaggio città strada

Schema: il volume di traffico durante la settimana (6 sono a 6: 30 pm) nella zona di Göteborg carica prima e dopo la congestion pricing. (Transportation Research Parte A)

I pendolari hanno anche trovato i loro tempi di percorrenza ridotti:

Göteborg congestione città volte carica di viaggio dei pendolari ridotti

Schema: riduzione dei tempi di viaggio dal momento che l'attuazione di congestione durante giorni feriali ore di punta del mattino a Göteborg. (Transportation Research Parte A)

Per ulteriori informazioni sulla riduzione del traffico di Göteborg il sito cityLAB, Oppure dal articolo scientifico)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Portale sviluppato con il supporto del